Il Ponte

Associazione Culturale - Pollenzo


SP7 aumenta il traffico

Sei nella sezione: index > Comunicati

Vai al sotto menu


Inviata a: Provincia di Cuneo (Presidente, Assessore viabilità, URP), Comune di Bra (Sindaco, URP), alcuni consiglieri comunali di Bra, settimanali locali, Stampa di Cuneo.



18 giugno 2007: l'autostrada passa dentro Pollenzo!
Occorre agire in fretta .


I camionisti stanno facendo il conto alla rovescia: ormai mancano solo più pochi giorni e avranno la possibilità di disporre di un percorso alternativo rispetto alla tortuosa "salita degli orti" di Bra.
A partire dal 18 giugno infatti sarà operativo il casello autostradale di Cherasco, tramite il quale sarà possibile raggiungere comodamente l'A6, evitando le forche caudine di Bra.
Tuttavia c'è anche chi questo conto alla rovescia lo fa con crescente preoccupazione: si tratta dei residenti di Pollenzo, i quali si rendono conto che i problemi stanno per essere scaricati tutti su di loro e ciò fino a quando l'Asti-Cuneo non sarà completata.
I protagonisti del "traffico pesante" tutto sommato sono indifferenti rispetto alla proposta fatta recentemente da chi chiede che l'accesso all'autostrada avvenga mediante due rampe nei pressi della ditta Peisino e con la sospensione temporanea del pedaggio: comunque vadano a finire le cose e qualunque sorte avrà quella proposta i camionisti sceglieranno in ogni caso di passare per Pollenzo, perchè questa per loro diventerà la strada più comoda e rapida.
Il problema del traffico a Pollenzo, già gravissimo, è dunque destinato a divenire devastante.
Ciononostante tutti si dimostrano indifferenti (a cominciare dal nostro Comitato di Frazione), ma noi non accettiamo che perduri questo silenzio.
Quali iniziative intendono assumere il Comune di Bra e la Provincia di Cuneo?
A noi pare necessario ed indifferibile che i problemi sopra esposti vengano finalmente ed immediatamente affrontati dalle Amministrazioni competenti.
Già oggi a Pollenzo è estremamente pericoloso uscire dal centro storico; attraversare, soprattutto a piedi, le due provinciali che si intersecano a Pollenzo può essere fatale.
Praticamente nessuno rispetta i limiti di velocità e le due strade sono diventate delle piste: solo pochi giorni fa c'è stato un incidente mortale.
Così non può continuare!
Chiediamo dunque agli amministratori locali di intervenire subito rendendo la rotatoria sicura e conforme alla normativa vigente (attualmente la rotatoria è priva di corsie di decelarazione ed attraversamenti pedonali protetti); collocando efficaci strumenti che costringano chiunque a rispettare i limiti di velocità lungo tutto il tratto in cui la provinciale passa nell'abitato di Pollenzo (proponiamo la collocazione di plurimi rilevatori elettronici di velocità, collegati a fotocamere fisse e semafori intelligenti, del tipo di quelli recentemente adottati a Cherasco); nonchè allargando la carreggiata della SP7 nel tratto compreso tra il Km. 3 ed il Km. 5 (cioè lungo il muretto di cinta del parco reale).
Non c'è più tempo da perdere: chi ha ruoli di responsabilità deve finalmente farsi carico del problema.
Da parte nostra continueremo a vigilare e a dedicare la massima attenzione alla questione, finchè non sarà raggiunta una soluzione efficace.

Associazione IL PONTE - POLLENZO



Menu di sezione:



Sito accessibile a persone diversamente abili | cristoforo@fissore.net

Torna ai contenuti | Torna al menu